Negli investimenti esistono dei principi inossidabili, delle vere e proprie regole auree che ti consiglio di seguire scrupolosamente se vuoi creare i presupposti migliori per il successo della tua attività da investitore.

1Focus su evitare le perdite

La maggior parte degli investitori è sempre focalizzata sui profitti. Quando mi confronto con molti di loro, inevitabilmente, la domanda ricade sempre sul rendimento dell’investimento.

Anche quando tengo i corsi sull’approccio Bet Healing, ricevo sempre la stessa domanda: “quanto posso guadagnare?”.

Questa domanda è una nociva e destabilizzante. La maggior parte degli investitori si chiede quanto può guadagnare in una determinata operazione di investimento mentre i pochi investitori che hanno realmente successo fanno a loro stessi una domanda differente: “Come posso evitare le perdite?”. In questo modo il focus viene spostato dal profitto alla gestione del rischio che è l’unico aspetto veramente importante quando si investe.

Quando valuti una forma di investimento o una operazione finanziaria, ricordati che le performance non si misurano in base ai profitti prodotti ma in base al livello di gestione del rischio che è la vera leva con cui puoi salvaguardare il tuo capitale e farlo crescere in maniera costante.

2 – Rapporto rischio/beneficio asimmetrico

Questo principio implica rischiare 1 per guadagnare 3 o 4 o addirittura 5 volte tanto. I migliori investitori conoscono molto bene il valore del rapporto rischio/beneficio asimmetrico. In una operazione di investimento  o in una qualsiasi operazione finanziaria , dovresti sempre fare in modo che per ogni euro di capitale investito tu possa ottenere indietro – in caso di esito positivo dell’operazione – almeno 3 euro se non 4 o 5.

3 – Efficienza fiscale

Molto spesso si sottovaluta l’impatto che il fisco può avere su un determinato investimento. Come sai, le tasse sono una realtà: purtroppo in Italia paghiamo tasse molto elevate in cambio di servizi davvero irrisori. Spesso dico che gli Italiani pagano le tasse della Svezia e ottengono in cambio i servizi del Sudan.

Comunque, lasciamo le polemiche da parte e concentriamoci insieme su questo principio. Prima di operare in qualsiasi ambito devi necessariamente informarti sull’aspetto fiscale e sulle responsabilità correlate. E’ inutile generare profitti se poi alla fine il 70% viene eroso dal carico fiscale. Naturalmente non ti sto dicendo di evadere le tasse ma piuttosto di improntare la tua attività di investimento in maniera fiscalmente efficiente.

Con l’aiuto di un buon commercialista questo è possibile. Il mio consiglio è di rivolgerti a un professionista focalizzato sulle soluzioni anziché sui problemi e se stai pensando di avviare una tua attività imprenditoriale, evita la forma di ditta individuale o le società di persone.

4 – Diversificazione

Altro principio chiave di una sana attività di investimento. Il concetto sta tutto nella parola, diversificare infatti significa suddividere le proprie attività di investimento in diverse specie.

Diversificare significa investire in mercati diversi. Se, ad esempio, dividi il tuo capitale in 3 parti, potrai investire in immobili una parte, nel mercato azionario un’altra parte e in attività di impresa la restante quota.

Attenzione però, puoi scegliere di diversificare anche nello stesso ambito: nel mercato finanziario puoi decidere di investire sia nell’azionario che nell’obbligazionario o nel valutario. Si tratta sempre di mercati finanziari ma sono in ogni caso uno diverso dall’altro.

In qualunque ambito decidi di operare, il mio suggerimento è di tenere sempre a mente questi 4 principi fondamentali. Attenendoti scrupolosamente ad essi, sarai sulla strada giusta per rendere ancora più performanti le tue attività e imboccare la strada verso il successo.

Tu che ne pensi di queste regole auree?

Sentiti libero di scrivermi per condividere le tue idee e le tue esperienze nel campo degli investimenti. Commenta questo articolo oppure scrivimi a info@bethealing.com

Stay Tuned!

Share This