Questo è un breve vademecum per chi vuole perdere tutto con le scommesse sportive.

Hai letto bene! Se vuoi rovinarti la vita scommettendo a casaccio, segui tranquillamente i punti sotto perché avranno come unico risultato la tua disfatta. E ti assicuro sarà grandiosa!

Ne ho visti e incontrati tanti tipi così. Persone che applicano senza controllo – e forse anche inconsciamente – queste regole comportamentali.

Il bello è che poi si lamentano che tutto va male, che perdono soldi, che scommettere non porta frutti.

Mi verrebbe da dire che l’unico frutto che potrebbero raccogliere è il melone che hanno al posto della testa.

Se vuoi buttare il tuo denaro e il tuo tempo nel bidone della spazzatura attieniti con cura all’elenco sotto e metti in pratica le azioni suggerite avendo ben in mente che puoi:

  • Scegliere di investire sulla base di un’unica strategia e scommettere sempre con la stessa tattica senza diversificare.
  • Basare la raccolta di informazioni sugli eventi sportivi su un’accozzaglia casuale di soffiate, rumor e buoni consigli di conoscenti e baristi.
  • Accordare la massima credibilità alle informazioni che vanno nella direzione che desideri.
  • Scommettere quando l’amico del centro scommesse scommette solo perché “è la vorta bona!”.
  • Coltivare la pratica del considerare le quote di mercato in modo casuale anziché sulla base di un’analisi dettagliata.
  • Non definire una politica di esposizione al rischio e scommettere il più possibile.
  • Scommettere sulla squadra del cuore perché deve vincere…lo deve fare per te, te lo meriti.
  • Scegliere una squadra perché oggi hai trovato la figurina del capitano alla fermata del bus.
  • Puntare tutto quello che hai sul conto così recuperi ogni scommessa persa con una volta sola.
  • Fare una bella multipla di almeno 10 squadre così stavolta si svolta definitivamente.
  • Giocare la squadra della volta scorsa, mica può perdere pure stavolta.
  • Dare fiducia all’allenatore che dice che sono tutti in forma e motivati.
  • Pensare che lo stadio sarà pieno in ogni ordine di posto, come potrebbero perdere davanti ai loro sostenitori.

Ricorda queste (anti)regole e, prima di ritrovarti troppo immerso nel mercato del betting, guardati allo specchio e ripeti dentro di te questo mantra:

“Se non sai chi sei, il betting è il posto peggiore per ritrovare te stesso”.

Share This